Bollicine di successo

Viva il vino spumeggiante nel bicchiere scintillante come il riso dell’amante; mite infonde il giubilo!
Turiddu
Cavalleria Rusticana

Il clima non aiuta, la giornata uggiosa (sopratutto dopo i disastri delle scorse settimane), invita a restare a casa. Nonostante questo, la prima edizione di Alassio in Bolla, tenutasi al Diana Grand Hotel lunedì 5 novembre è stata senza dubbio un grande successo.

L’esperienza accumulata con “un mare di Champagne” ha sicuramente aiutato a creare un evento ben confezionato. 69 i produttori di spumanti Metodo Classico, 12 i banchi delle specialità gastronomiche che, da tutte le regioni d’Italia, sono arrivati ad Alassio per far conoscere e degustare agli operatori del settore, ai giornalisti e ai  tanti appassionati le loro migliori bottiglie.

170 etichette e 500 presenze, tuttavia, i numeri da soli non rendono giustizia a quello che l’evento ha significato per il territorio: a una sola settimana dalla mareggiata che così duramente ha colpito Alassio e l’intera Liguria, lo svolgersi di un evento di questa portata è stato un segnale di come la città sappia reagire e rialzarsi immediatamente, guardando al futuro. 

Abbiamo avuto una partecipazione straordinaria, segno che i produttori, il territorio e le istituzioni hanno creduto in noi e hanno voluto essere al nostro fianco in questa avventura” Racconta Barbara Porzio, responsabile della segreteria organizzativa di Alassio in Bolla. “La vicinanza di tutta la città, a partire dal Comune di Alassio, al Diana Grand Hotel, fino ad arrivare all’Istituto Alberghiero Giancardi – Galilei – Aicardi e ai suoi ragazzi, che per tutta la giornata hanno prestato un servizio impeccabile, è la dimostrazione di come il miglior modo per reagire alle avversità sia fare rete, cooperare.”

Sono nate nuove sinergie e nuovi incontri tra i produttori di Spumanti e le aziende che hanno portato in degustazione le loro eccellenze italiane della gastronomia, che hanno avuto un’area dedicata nella quale mostrare e fare assaggiare le loro specialità: segno che Alassio in Bolla non è stata solo una vetrina ma un’opportunità per chi vi ha preso parte di fare rete per crescere insieme.

Unanime è stato l’apprezzamento per la determinazione e l’organizzazione impeccabile rivolto al Consorzio Macramé – Dire Fare Mangiare e al pool di  ristoratori alassini – Il Gabbiano, Caffè Roma, La Prua, Viola, Scola, Lamberti e lo Chef Viglietti, da qualche tempo trasferitosi a Roma – che lo compongono, e che hanno creduto fermamente in Alassio in Bolla: un evento che, come Un Mare di Champagne, porta Alassio nel mondo e il mondo ad Alassio attraverso la classe, l’eccellenza e i sapori.

Non ci resta che aspettare il prossimo anno per la nuova edizione, la seconda, di Alassio in Bolla.

Bollicine al mare

La poesia è l’arte di far entrare il mare in un bicchiere.
Italo Calvino
Scrittore

Alassio raddoppia! 

Dopo alcune fortunate edizioni di “Un mare di Champagne”, dedicato alle bollicine francesi, è ora la volta degli spumanti italiani, in particolare i “metodo classico”, quelli che una volta si chiamavano “champenoise”, ma che ora non si può dire, altrimenti i cugini d’oltralpe si arrabbiano…

Lunedì 5 novembre dalle 12.00 alle 20.0063 produttori di vini Metodo Classico provenienti da tutta Italia si riuniranno nel Salone delle Feste del Diana Grand Hotel di Alassio per far conoscere agli operatori del settore, alla stampa specializzata e a tutti gli estimatori di bollicine le loro etichette più prestigiose.

Un evento, la prima edizione di ALASSIO IN BOLLA, durante il quale sarà possibile degustare e apprezzare oltre 160 etichette di bianchi e rosé provenienti dall’Alta Langa e dal Piemonte, dall’Oltrepò Pavese, così come da tutta la Lombardia,dal Trentino e dalla Franciacorta. Saranno presenti anche zone vinicole, forse meno note e celebrate, ma che custodiscono tesori enologici che non aspettano altro che di essere scoperti e apprezzati: Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Emilia Romagna, Puglia, Veneto, Sicilia, Sardegna… un vero e proprio giro d’Italia delle bollicine.,

Ferrari in pole position

Grande è la fortuna di colui che possiede una buona bottiglia, un buon libro, un buon amico.
(Molière)

Ferrari Trento sponsor agli Emmy Awards

Ma non stiamo parlando di formula 1 e bolidi da corsa, ma delle bollicine di Trento, che saranno protagoniste come sponsor alla sttantesima edizione degli Emmy Awards.

Emmy’s Under the Stars celebra un cambiamento di location in un luogo all’aperto con vista sulla scintillante città di Los Angeles. Ferrari Trento, la cui viticoltura di montagna esprime l’apice dello spumante italiano di qualità, è uno sponsor superlativo per il concetto “Emmy Under the Stars”: 

Iniziati nel mese di luglio con l’annuncio dei nominati e continuati con un fitto calendario di appuntamenti, gli Emmys culmineranno domenica 17 settembre con la cerimonia di premiazione, seguita in diretta da milioni di persone in tutto il mondo. I 4.000 selezionatissimi ospiti che proseguiranno la serata al Governors Ball festeggeranno i premiati con il Ferrari Brut Trentodoc. Tema della serata sarà la “Golden Grandeur”, che vuole celebrare il connubio tra eleganza e sostenibilità, da anni caro a Ferrari. Tutti gli elementi della spettacolare scenografia, completamente dorata, e della cena realizzata dallo chef Joachim Splichal e dal Gruppo Patina saranno infatti riciclabili, riutilizzabili o biodegradabili.

All’interno della festa, brinderanno con una scelta di stelle filanti tra cui Ferrari Rosé, Ferrari Perlé 2012 e Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2005.

In una lussuosa villa a Beverly Hills. I leader dell’industria del vino e dell’intrattenimento si riuniranno in una location esclusiva nei giorni precedenti i premi per godersi l’intera gamma di vini Ferrari Trento abbinati alla cucina preparata da famosi chef locali in un’atmosfera rilassata.

“Siamo orgogliosi di celebrare la settantesima stagione degli Emmy Awards della Television Academy e le straordinarie realizzazioni artistiche del settore televisivo lo scorso anno”, ha commentato Matteo Lunelli, Presidente e CEO di Ferrari Trento. “Siamo onorati di essere stati scelti ancora una volta come il pane tostato dell’eccellenza nell’intrattenimento televisivo. Siamo inoltre lieti di portare un tocco di stile di vita italiano in questa stagione glamour di festeggiamenti. “

Bollicine al mare

Bisogna sempre tenere una bottiglia di champagne
in frigo per le occasioni speciali.
A volte, l’occasione speciale è che hai
una bottiglia di champagne in frigo.

Hester Browne
Scrittrice

Altre bollicine al mare

Anche quest’anno non potevamo mancare ad “Un mare di Champagne” ad Alassio. Come sempre tante buone bottiglie, alcune delle quali ci hanno emozionato particolarmente. Spiace non trovare i “petali della margherita”, cioè lo champagne di Florence Guyot, che sicuramente avrebbero un grande successo in questa manifestazione
Mille presenze, oltre 1500 bottiglie stappate, due giorni in cui lo Champagne è stato protagonista indiscusso della kermesse alassina che da ormai sei anni incorona le bollicine francesi sovrane di Alassio per un week end.

La VI edizione di Un Mare di Champagne ha superato ogni previsione. Complice una giornata limpida e piena di sole, la terrazza del Diana Grand Hotel si è riempita di appassionati, operatori del settore e giornalisti accorsi ad Alassio per degustare, conoscere e apprezzare il grande vino francese.

Secondo Barbara Porzio del Consorzio Macramé – Dire Fare Mangiare, Responsabile della Segreteria Organizzativa e dei rapporti con le Maison che da sempre si occupa in prima persona dell’organizzazione di Un Mare di Champagne:

 “E’ stata senza dubbio l’edizione della svolta: Un Mare di Champagne è cresciuto ed è diventato grande! Non sono solo i numeri a testimoniarlo ma i contenuti stessi dell’evento: l’altissima qualità degli Champagne presenti, l’aumento esponenziale delle etichette presentate da ciascun produttore, i momenti di approfondimento grazie ai seminari tematici e un maggior coinvolgimento dei produttori attraverso interviste mirate condotte da grandi esperti del settore.

 

cof

L’obiettivo era quello di parlare di Champagne, non a caso l’hashtag di questa edizione a favore dei social è #parlamidichampagne. I visitatori di Un Mare di Champagne sono operatori del settore esperti e appassionati, desiderosi di degustare ma anche di conoscere, approfondire, scoprire e la VI edizione è stata più che mai luogo di incontro e confronto, degustando la bellezza di 1500 bottiglie nell’arco di 8 ore.”

 

Un ulteriore resoconto sulla giornata, è quello del compagno di avventure e degustazioni Andrea Pio

Il ritorno dello Champagne

Lo Champagne in Liguria

Torna ad Alassio, in una nuova location, la fortunata manifestazione: “Un mare di Champagne”

l’evento dedicato al mondo dello Champagne che si terrà ad Alassio il 17 e 18 giugno 2018, al Diana grand hotel di Alassio

Più di 50 Maison, 150 etichette in degustazione, seminari di approfondimento, libri e ospiti internazionali saranno accolti nella splendida cornice della Sun Terrace del Diana Grand Hotel di Alassio

 

.

L’evento sarà inaugurato la sera del 17 giugno con la CHAMPAGNE GALA NIGHT, un momento di alta cucina dove gli chef stellati Massimo Camia, Matias Perdomo, Andrea Ribaldone e Giuseppe Ricchebuono realizzeranno un menù particolare che vedrà come protagonista lo Champagne.

Lo Champagne

:

i

l vino più famoso del mondo è un

universo da esplorare e scoprire

,

non sol

o sogrso

dopo sorso, ma in tutte

le sue mille sfaccettature. Lo Champagne

:

i

l vino più famoso del mondo è un

universo da esplorare e scoprire

,

non sol

o sorso

dopo sorso, ma in tutte

le sue mille sfaccettature. l

Lo Champagne: il vino più famoso del mondo è un universo da esplorare e scoprire, non solo sorso dopo sorso, ma in tutte le sue mille sfaccettature.

Protagonista dei seminari tecnici di questa VI edizione di “Un Mare di Champagne” sarà l’eleganza e la nobiltà di un vitigno eccezionale: lo Chardonnay.

Livia Riva, la Dame du Vin e Manlio Giustiniani , Champagne & Wine Consultant, accompagneranno i visitatori e gli appassionati in un viaggio virtuale che sarà una preparazione all’assaggio delle cuvée presenti nei banchi di degustazione.

Ci vediamo ad Alassio!

protagonista lo Champagne

dei

seminari

tecnici

di questa VI edizione di

Un Mare di Champagne

sarà l’eleganza e

la nobiltà di un vitigno eccezionale: lo Chardonnay.

Livia Riva

, la

Dame du Vin

e

Manlio Giustiniani

,

Champagne & Wine Consultant

, accompagneranno i visitatori e gli appassionati in

un viaggio

virtuale che sarà una preparazione all

’assaggio delle cuvée presenti nei banchi di degustazioneLo Champagne

:

i

l vino più famoso del mondo è un

universo da esplorare e scoprire

,

non sol

o sorso

dopo sorso, ma in tutte

le sue mille sfaccettature.

Queste le maison presenti, pronte a presentare e a far degustare le loro bollicine:

André Beaufort

Boizel

Bonnaire

Bruno Paillard

Bruno Roulot

Canard Duchêne

Castelnau

Champagne de Barfontarc

Chassenay D’Arce

Chateau du Bligny

Collet

Comte de Montaigne

De Venoge

Dehours & Fils

Deutz

Devaux

Didier Herbert

Drappier

Dumenil

Encry

Frerejean Frères

Gautherot

GH Martel & Co

Gilbert Leseurre

Henri Giraud

Jacquinot & Fils

JM Labruyère

Joseph Perrier

Lallier

Lanson

Legras & Haas

Lepreux

Penet Grand Cru

Louis Brochet

Louis de Sacy

Michel Mailliard

Nicolas Maillart

Paul Bara

Paul Goerg

Perrier Jouët

Pol Roger

Pommery

Quenardel & Fils

Steinbrück

Taittinger

Thiénot

Trousset Guillermart

V. Etien 1er

Veuve Clicquot

Vieille France

P. Louis Martin

www.unmaredichampagne.it

Facebook: Un Mare di Champagne

Champagne ad Alassio

UN MARE DI CHAMPAGNE

ALASSIO – 17 E 18 GIUGNO

VI EDIZIONE

Un nuovo format per l’evento italiano interamente dedicato allo Champagne

#parlamidichampagne

Diana Grand Hotel & Resort

Via Garibaldi, 110 – Alassio (SV)

“Che cosa disse Dom Perignon ai confratelli dopo aver inventato lo champagne? … Venite qui in fretta, sto degustando le stelle”. (John Green)

E sotto il cielo di Alassio domenica 17 e lunedì 18 giugno saranno tante le stelle dello Champagne che prenderanno parte alla kermesse “Un Mare di Champagne”. Giunto alla sua VI edizione l’evento dedicato al Roi des Vins si riconferma uno degli appuntamenti più attesi e partecipati nel mondo delle bollicine.

Due giorni in cui le più prestigiose Maison confluiranno nella città ligure per dare vita a un evento che unirà momenti esclusivi, degustazioni dei più rinomati Champagne, seminari di approfondimento e incontri inaspettati.

Organizzato dal Consorzio Macramé – Dire Fare Mangiare, un pool di ristoratori alassini che si è fatto ambasciatore di Alassio, del territorio e delle sue eccellenze enogastronomiche e che da anni trasforma la perla della riviera, Un Mare di Champagne in questa edizione cambia il suo format e la sua location per offrire al pubblico di amatori delle bollicine, operatori del settore e giornalisti un’esperienza ancora più coinvolgente.

A breve sarà online il nuovo sito di Un Mare di Champagne dove potrete trovare tutte le informazioni e gli aggiornamenti su questo grande evento: www. unmaredichampagne.it