Cocktail low alcool

Se il mondo del food è stato teatro di evoluzioni inaspettate in tempi recenti, quello dei drink non è certo da meno. I cocktail a basso tenore alcolico ne sono la prova. Il mutamento da semplice tendenza a nuova realtà è avvenuto a tempo da record, complice una serie di cambiamenti socio-culturali non indifferenti: dalla costante ricerca di benessere legata alla salute, alla legislazione più severa per chi guida in stato di ebrezza.
Pioniere del movimento low alcool in Italia, Diego Ferrari ha saputo trasformare un’apparente limitazione in una grande opportunità. Cogliendo la sfida di creare una carta per un locale che può offrire solo cocktail di questo tipo, ha sfruttato la sua esperienza per ripensare il mestiere del mixologist. Scovare nuovi ingredienti, studiare le loro combinazioni, ideare le loro presentazioni: questi sono stati per lui passi familiari.

Capire il contesto singolare rappresentato dal suo nuovo “palcoscenico”, comunicare al pubblico e alla stampa un altro modo di intendere il cocktail: questi sono stati compiti più impegnativi, ma certamente stimolanti.
Profondamente convinto che gli ingredienti di un drink sono solo la base del concetto di bere bene, Diego racconta il suo percorso, offrendo ai suoi colleghi non solo una singolare selezione di cocktail low alcool, ma anche un metodo per affrontare nuove sfide.

La carriera di Diego Ferrari inizia a soli diciassette anni quando intraprende il suo primo corso da barman. A ventisei anni, parte per Londra dove approfondisce le tecniche di molecular mixology, barchef e Tiki. Rientrato in Italia, svolge attività di bar manager, collabora con importanti brand del beverage, e scrive su diverse riviste di settore. Partecipa a prestigiose competizioni nazionali e internazionali. Attualmente è bar manager presso la Rotonda Bistro di Milano, dove si è specializzato in cocktail sotto i 21° gradi alcolici, tecnica di cui è diventato un punto di riferimento a livello internazionale.

Il sito di Diego Ferrari

e tu, cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.