mur de bouteilles de Champagne dans la cave du Chamapgne Jean Noel Haton a Damery
mur de bouteilles de Champagne dans la cave du Chamapgne Jean Noel Haton a Damery

Ragazzi…Non facciamo figure. Siamo sicuri di saper aprire correttamente una bottiglia di bollicine? Che sia Prosecco, Franciacorta, Cava ,Sekt o Champagne, il metodo è sempre quello. Ce lo spiega egregiamente il Comité Interprofessionnel du Vin de Champagne (C.I.V.C.).

Questo comitato è un ente costituito da privati, ma tutelato dallo stato,che si occupa di tutto quello che riguarda lo Champagne, dai rapporti tra vignaioli e produttori, all’organizzazione di manifestazionie alla tutela dello Champagne e della sua immagine (dal loro sito sono tratte alcune delle immagini)

ouverture-de-bouteille1

  • Prelevare la bottiglia dal secchiello, nel quale deve essere stata messa preventivamente con acqua e ghiaccio
  • asciugare rapidamente con un tovagliolo
  • presentare la bottiglia al cliente che l’ha ordinata, mostrando l’etichetta
  • inclinare leggermente la bottiglia e svincolareil fermaglio della gabbietta metallica
  • storcere il fermaglio della gabbietta metallica ed allargarne i fili
  • assicurarsi che il tappo non stia per uscire
  • con un solo colpo togliere il rivestimeno e la gabbietta metallica. Se sentiamo che il tappo sta per uscire, ci conviene togliere il tappo insieme alla gabbietta ed al rivestimento
  • tenere il corpo della bottiglia con una mano, stringendo il tappo con l’altra.Il pollice sul tappo e le altre dita intorno al collo della bottiglia per togliere il tappo senza far rumore. Basterà fr uscire il tappo leggermente inclinato, in modo che il gas contenuto nella bottiglia esca lentamente. Fare “il botto” potrebbe scomodare il cliente, e far giudicare male la qualità del servizio. Se il tappo resiste, girare la bottiglia girandola dal fondo.Se anche in questo caso non si apre, usate l’apposita pinza
  • asciugate il collo della bottiglia con un tovagliolo pulito, o con la parte piatta del tappo
  • verificare l’inesistenza di eventuali cattivi odori annusando il tappo
  • versare un pò di Champagne nel bicchiere di chi l’ha ordinato, affinchè verifichi se corrisponde al suo gusto
  • riempire i bicchieri per due terzi,in due o più volte, a seconda del volume della spuma o dell’altezza di bicchieri
  • rimettere la bottiglia nel secchiello
  • nel caso di bottiglie magnum, o superiori, si può mettere il pollice della mano nell’incavo sul fondo della bottiglia e le dita dell’altra mano sul fusto della bottiglia stessa
  • si può lasciare il tappo sul tavolo, vicino al bicchiere dell’ospite che l’ha ordinato, affinchè possa veificare la qualità del sughero e la conservazione, ed eventualmente tenerlo come ricrdo di una serata particolare

kum55e016

Curiosità

Quando un produttore mette in commercio il suo Champagne (o spumante, prosecco, ecc) è perché è pronto da bere, sia che si tratti di un millesimato o no. Quindi non ha senso tenere a lungo le bottiglie in cantina. Se lo fate abbiate l’accortezza di tenerle coricate, di modo che il tappo resti sempre bagnato e non perda di elasticità.

images

download-1

Quando apriamo la bottiglia, il tappo ci può raccontare alcune cose della bottiglia stessa. Per esempio se il tappo è molto schiacciato e ci mette molto tempo, una volta fuori dalla bottiglia, a ritornare di dimensioni normali, vuol dire che quella bottiglia è stata attappata per molto tempo. Esattamente il contrario se il sughero riprende rapidamente la sua forma originale

50733

Le misure dello Champagne

Varie sono le bottiglie di Champagne, ed ognuna ha un nome diverso…

champagne

  1. quarto, 0.187 lt.
  2. mezza 0.375 lt.
  3. standard 0.750 lt.
  4. Magnum 1.5 lt. (2 bottiglie)
  5. Jéroboam 3 lt. (4 bottiglie)
  6. Réhoboam 4,5 lt. (6 bottiglie)
  7. Mathusalem 6 lt. (8 bottiglie)
  8. Salmanazar 9 lt. (12bottiglie)
  9. Balthazar 12 lt. (16 bottiglie)
  10. Nabucodonosor 14 lt. (20 bottiglie)

www.champagne.fr

www.champagne.it

e tu, cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.