10 cose che un barman deve avere

( non necessariamente in quest’ordine)

1. Attrezzatura:

imprescindibile. Ovviamente la troviamo sul posto di lavoro, ma vuoi mettere la tua ‘valigetta’ professionale, con gli attrezzi scelti uno per uno, usati per le prove dei cocktail o per le ‘serate’ e le guest? Molto professionale e, diciamolo, molto figo, presentarsi con lo shaker dorato, o vintage e il barspoon lungo un metro e mezzo

2. Stile.

Sarebbe bello che ognuno avesse il suo. Ci siamo (quasi) liberati dei Mixology hipster, si vedono ancora in giro bretelle e baffi impomatati, ma tutto sommato meglio di qualche anno fa. Quando ogni barman deciderà di mettere un po’ di sé stesso in quello che fa, invece di copiare quelli che già lo fanno, avremo una categoria decisamente più alta di bartender

3. Sense of humor.

Aiuta a sopportare i clienti, ad interagire con loro e a non prendersela troppo per questo articolo. Autoironia è ancora meglio… Ricordiamo almeno una volta al giorno che se sbagliamo un cocktail (e succede), non è la fine del mondo… Non siamo chirurghi e non salviamo vite umane, ripeto: non salviamo vite umane!

 

4. Conoscenza.

Eh si… Tocca studiare. Meglio sui libri, quelli di carta, oppure andando per cantine, o ascoltando quelli che ne sanno sul serio. Internet aiuta, ma il dottor Google non può e non deve sostituire la conoscenza propria. Questa cosa ovviamente non finisce mai

 

5. Umiltà.

Una volta era la prassi. Arrivavi da ragazzino davanti ad un signore che parlava varie lingue, maneggiava bottiglie ed era sempre elegante, e ti mettevi a lavare bicchieri… E speravi di arrivare un giorno a prendere il suo posto. A forza di spolverare bottiglie, imparai a conoscerle come vecchie amiche… Oggi non mi sembra più così. E qui mi fermo

6. Lingue.

Indispensabili. Anche se abitate in un piccolo paese della più sperduta provincia. Inglese obbligatorio, è poi se ne arrivano altre meglio. Nessuno pretende che declamiate Shakespeare in originale, ma il poter comunicare aiuta. E fa fare mance 😀

 

7. Capacità di interazione.

Non è sempre divertente avere a che fare con l’umanità che ci circonda. Che si tratti di clienti o di colleghi, le cose a volte si complicano. Quindi …keep calm e beviamoci sopra

 

8. Velocità e precisione.

Non sono inconciliabili… Quando avete davanti tre file di clienti, e vedete solo le mani con gli scontrini, niente panico. Un respiro profondo e giù a testa bassa, finché avremo dato da bere agli assetati. E se dovranno aspettare qualche secondo in più per bere meglio… Beh, aspetteranno

 

9. Igiene!

Non sarebbe neanche da dire… Personale, del luogo di lavoro, nell’abbigliamento. Ricordiamo che tutti gli ‘optional’, come anelli e varie, possono portare sporcizia. Se li togliete al lavoro non perderete il vostro charme innato

 

10. Maglietta di ‘the cybartender’

(ma va bene anche il cappellino)… Davvero nonl’hai ancora comprata? Vai subito allo shop, prima che sia troppo tardi e scegli la tua. E già che ci sei, iscriviti alla newsletter, così sarai sempre aggiornato!

Cybartender Shop

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.