fbpx
Bartending,  Bubbles

Bollicine inglesi

Negli ultimi 10 anni i vigneti in Inghilterra sono più che raddoppiati e lo spumante inglese è stato riconosciuto e premiato con riconoscimenti internazionali

NONmolto tempo fa, il vino inglese era visto come oscuro nella migliore delle ipotesi. La qualità era irregolare e il vino inglese era in gran parte sconosciuto a livello internazionale, raramente consumato al di fuori degli ambienti interni dei produttori domestici

“Quando sono arrivato a Nyetimber per la prima volta nel 2007, il vino inglese sembrava un’industria da cottage e i vini erano incerti, mancando di coerenza”, afferma Cherie Spriggs, capo enologo della tenuta Nyetimber nel West Sussex.
Nel 2018 è diventato il prima enologo fuori dallo Champagne a vincere il prestigioso trofeo dell’International Wine Challenge per lo spumante enologo dell’anno. “Poi c’era una mancanza di conoscenza di ciò che stava accadendo nel paese – ma questo è cambiato enormemente. Oggi è molto raro trovare consumatori o commercianti che non hanno sentito parlare dello spumante inglese. “

Per più di un secolo, lo spumante di alta qualità è stato lo champagne. Non è un caso che lo spumante inglese sia spesso paragonato allo champagne, e non sorprende che ci siano così tante case di champagne francesi che investono in vigneti in Inghilterra. Il motivo è che le contee meridionali dell’Inghilterra condividono molte caratteristiche geologiche e climatiche con la vicina Champagne.

La maggior parte dei nuovi viticoltori inglesi sono stati formati daprofessionisti; questo ha contribuito a rendere i vini più consistenti.

Oggi in Gran Bretagna ci sono più di 500 vigneti commerciali. La superficie vitata in Inghilterra e Galles è aumentata del 160% negli ultimi 10 anni fino a raggiungere i 2.888 ettari, con altri due milioni di vitigni da piantare quest’anno.

Il 71% del vino prodotto in Inghilterra e Galles è spumante. Una volta oggetto di derisione, ha attirato importanti investimenti da parte di ex dirigenti bancari, politici e due delle principali case di Champagne – Taittinger e Pommery.

“L’Inghilterra è un bel posto dove coltivare uva per uno spumante di alta qualità”, afferma la canadese Spriggs, che ha anche prodotto vino negli Stati Uniti, in Australia e in Nuova Zelanda.

L’aumento della competenza nella viticoltura e nella vinificazione in inglese ha portato a un notevole miglioramento anno dopo anno. “Abbiamo lavorato molto duramente per raggiungere la coerenza”, afferma Spriggs, riflettendo sull’ultimo decennio a Nyetimber. “E ora siamo orgogliosi di dire che possiamo stare fianco a fianco con i migliori al mondo.”

Le estati britanniche più calde non significano solo che la produzione di vino spumante è in aumento, ma anche che il consumo di vino spumante è in aumento. Il boom del prosecco negli ultimi due anni ha avuto un effetto a catena positivo sul consumo di spumanti in generale.

L’anno scorso, il consumo di vino spumante nel Regno Unito ha raggiunto il record di 164 milioni di bottiglie mentre il Regno Unito ha abbracciato lo spumante per tutte le occasioni, sia che lo bevesse a casa o al pub

“La tendenza del prosecco è stata ottima per mettere le persone a proprio agio con lo spumante non solo a Natale e a Capodanno, ma durante tutto l’anno”, afferma Spriggs. “E una volta esplorato il mondo dello spumante, inizi naturalmente a cercare qualcosa con più complessità e uno stile più sofisticato che lo spumante inglese può offrire. Passare agli spumanti inglesi è un passaggio naturale successivo. ”


„Pierre Emanuel Taittinger, presidente dell’omonima maison francese, in una dichiarazione nel 2015 al Guardian, a seguito di un importantissimo investimento nella regione del Kent con la messa a dimora di 40 ettari di chardonnay, pinot nero e pinot meunier affermò : “Crediamo di poter produrre uno spumante inglese di alta qualità grazie ai nostri 80 anni di esperienza, il nostro obiettivo è quello di fare qualcosa di eccellente e di unico grazie al clima sempre più temperato del Regno Unito senza necessariamente paragonarlo allo Champagne o a qualsiasi altro spumante”“

Non ci resta che provare le bollicine inglesi, e vedere se veramente sono così buone

e tu, cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: copyright@cybartender
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: