For me…Formidable

Infine fu l’alba. Avanzò l’aurora come un fiore di fuoco e cacciò lentamente l’oscurità. Il cielo schiarì e la brumosa bellezza dei paesaggio scaturì dinanzi ai loro occhi come un mondo appena nato. Si alzarono, scossero la brina dalle coperte, mossero le membra tumefatte e bevvero il resto della grappa per ritornare in vita.
Isabel Allende
Designer

La grappa ti fa bella

Al principio la grappa non aveva un grande “appeal”, andava bene si e no per correggere un pessimo caffè, o per palati molto forti e poco affinati.

Poi un giorno la svolta. Il piacere delle cose buone (e belle) ha portato la famiglia Nonino ad un cambiamento , che ha poi migliorato tutto il settore.

Nel 1973 Benito Nonino, discendente del fondatore insieme alla moglie Giannola, rivoluzionano il sistema di produrre la grappa in Italia e nel mondo. Creano la grappa di singolo vitigno, il Monovitigno® Nonino, distillando separatamente le vinacce dell’uva Picolit

Da quel momento di acqua…pardon, di grappa ne è passata sotto i ponti, e la situazione in casa Nonino non ha fatto che migliorare, sia in termini di qualità che di bellezza (ogni riferimento alle componenti della famiglia è quasi puramente casuale).

Creatori anche di un premio letterario, sono tuttora attivissimi nella promozione e produzione dei loro distillati d’eccellenza

Forse a causa del passato, o per colpa dei barmen, la grappa (e distillati limitrofi) non hanno mai avuto un gran successo nella creazione dei cocktails. Il carattere di questo distillato in effetti si fa sentire, e quindi non è sempre facile trovare abbinamenti che reggano il confronto..

 

Ma l’importante è provarci sempre. E allora ecco un cocktail presente nella prossima carta invernale del casino di Montecarlo:

  • Grappa Nonino piccolit

  • Chambord

  • Succo di limone

  • Miele

Tutti gli ingredienti nello shaker con ghiaccio, agitare bene e versare in coppetta ghiacciata, double strain. Decorare con spirale di scorza di limone.

Cocktail semplice e corroborante, facile da replicare e proporre

e tu, cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.